FAQ

Ecco una breve lista di domande e risposte frequenti.



Che cos’è un hackathon?


Un hackathon è un evento dove programmatori e altri, che sono coinvolti nello sviluppo di software o hardware, compresi designer, interface designer e project manager, collaborano intensamente nello sviluppo di un programma informatico. A volte anche per dei componenti hardware (fonte: Wikipedia). A nostro parere, alcuni degli esempi più significativi sono Disrupt San Francisco e Pennapps (dedicato a studenti). Su Google se ne trovano molti altri, ma anche dare un’occhiata al nostro video può dare un qualche spunto...


Che cosa significa invece prenderne parte ha solo una risposta: provare e scoprirlo direttamente!

Possono partecipare tutti a un hackathon?


Assolutamente sì, se ovviamente chi prende parte all’evento rispetta pienamente tutte le regole, i termini e le condizioni. Alla fine contano le idee e i progetti presentati durante le 48 ore. Deve essere un momento intenso, ma sempre vissuto in un ambiente rilassato, informale e sereno. Abbiamo regole molto severe nel caso partecipino minorenni.

Chi sono di solito i partecipanti a un hackathon?


Di solito sono giovani adulti, con un background informatico e tecnologico. Tuttavia spesso partecipano designer, maker, imprenditori, venditori e persone coinvolte nel marketing. Ci piace immaginarci dei team eterogenei e con una buona rappresentanza femminile. A volte ci sono anche minorenni, già molto preparati, che partecipano e che vincono pure il premio principale.

Perché devo pagare per partecipare?


Ci sono spese legate ai costi organizzativi e per l’assegnazione dei premi (di una certa importanza). Al momento non abbiamo i mezzi e le risorse per organizzare un evento a prezzi inferiori o addirittura gratis, ma confidiamo di poterlo fare in un prossimo futuro (sponsor?).

Posso sviluppare qualsiasi cosa?


In generale sì. Il limite è dato dal buon senso e, quando manca, dalla giuria. In ogni caso leggi sempre bene le regole, i termini e le condizioni: spesso rivelano il tipo di progetto e prototipo che ci si attende e quindi è più facile soddisfare le aspettative degli sponsor o della giuria.

Cosa succede se mi iscrivo e poi non partecipo?


Non siamo una società multinazionale e nemmeno un ente associativo strutturato. In linea di principio, e come normalmente accade ai concerti, una volta pagato il biglietto questo non è più rimborsabile. Per ora, se non puoi essere presente, sappi che puoi anche partecipare da remoto oppure, se lo desideri, cedere il tuo biglietto a un’altra persona informandoci tempestivamente del cambiamento.

Si parla di 48 ore, ma in realtà qualcosa non torna. Perché?


Tra mezzanotte e le 8 del mattino non si deve per forza essere presenti, se non lo si desidera. Si può anche partecipare da casa e presentarsi prima della premiazione; oppure venire all’inizio, "sparire" per qualche ora e ritornare quando fa più comodo, ricondandosi però di essere presenti durante la fase finale.

Ci sono numerosi sponsor, partner e altre organizzazioni coinvolte. Che possibilità ci sono per trovare un lavoro?


Un hackathon è un evento pensato a chi ha del talento e desidera farlo sapere. Tutti, ma in particolare l’organizzatore, gli sponsor e i partner si aspettano di incontrare persone motivate e in gamba, magari per valutare una assunzione o per dargli la possibilità di sviluppare ulteriormente un progetto meritevole. Inoltre, in questo genere di eventi, si conoscono talmente tante persone che è facile che nascano collaborazioni che poi in futuro si trasformano in startup o imprese, magari e perché no, di successo!

È prevista una connessione internet (decente)?


Certamente! Faremo di tutto per darvi la migliore connessione disponibile e permettervi così di affrontare l’evento e le ore di lavoro nel miglior modo possibile. Gratuitamente (grazie agli sponsor)! Inoltre, siamo anche generosi con la corrente elettrica: ne avremo sufficiente per illuminare un piccolo villaggio. E di nuovo, gratuitamente (e di nuovo, grazie agli sponsor)!
Non diamo nessun tipo di equipaggiamento: caricatori, router, switch, etc.

Sono un maker. Posso portare componenti o hardware pre-assemblato?


Certo che sì! Siamo molto curiosi di scoprire quanto creativi saranno i partecipanti. Tuttavia, prototipi funzionanti già costruiti precedentemente non sono ammessi e non rispecchiano lo spirito di un hackathon. Dovrai costruirlo e/o assemblare il tutto durante la competizione.

Se sono stanco, dove posso andare a dormire?


Di solito ci sono degli alberghi a prezzi ragionevoli nei dintorni, e tocca a te occupartene. Ti incoraggiamo di provare con i nostri alberghi partner per le migliori condizioni e offerte.
Puoi anche dormire sul luogo dell’evento, ma ricorda che devi portare il tuo sacco a pelo e il necessario per garantirti un sonno confortevole, inclusi asciugamani e sapone per la tua igiene personale (non ci sono docce, tuttavia).

Siamo un team. Dobbiamo pagare tutti?


Sì! Ogni partecipante deve registrarsi e pagare il suo biglietto singolarmente. Tuttavia abbiamo condiviso diversi codici promozionali con sconti dal 20 al 50% a biglietto. Usando i codici riuscirete ad avere sufficiente sconto per permettere a uno o a due membri di partecipare (quasi) gratuitamente.

Vengo dall’estero. Cosa devo portare?


Di sicuro il tuo passaporto, o la tua carta d’identità! Lugano dista circa 20km dal confine (arrivando dall’Italia) e dista 45 minuti da Milano e 1 ora da Varese e dall’aeroporto di Milano Malpensa.
Giungendo da Nord, Lugano dista 3 ore da Zurigo. Raccomandiamo di viaggiare in treno: i parcheggi sono cari e, soprattutto al sabato, non ce ne sono di gratuiti. In Svizzera c’è uno standard particolare per le prese e i connettori e quindi devi munirti di adattore (o adattatori, se prendi più device con te)! Non dimenticarti l’adattore (o gli adattatori) per la presa Svizzera, poiché noi non ne abbiamo da darne!

Se hai altre domande alle quali desideri ottenere una risposta, contattaci!
FacebookTwitterInstagramLinkedIn